Padova, non nasconderti

Conduttore della trasmissione Padova Sport, direttore di padovasport.tv e dell’emittente Prima Free

di Redazione PadovaSport.TV

Questo Padova tutto nuovo, con la maglia bianca candida e lo scudo vecchio stile, è una squadra che fa sognare già a ferragosto. Sulla carta abbiamo una delle squadre più forti del campionato, sicuramente tra le prime 3-4. Abbiamo cambiato tantissimo è vero, ma sono stati acquistati giocatori perfettamente funzionali al modulo di Dal Canto. Il tecnico castellano, artefice di un autentico miracolo l’anno scorso, ha la fortuna di allenare una squadra ambiziosa costruita attorno a lui. Il nuovo Padova è un vestito cucito addosso a Dal Canto. Sarebbe bello che l’allenatore del Padova non si nascondesse e dichiarasse senza troppi patemi che la sua squadra lotterà per la promozione. Alla prima conferenza stampa vera e propria (dopo Padova-Carpi, prima partita ufficiale), invece, abbiamo già assistito ai primi mugugni: contro i giornalisti, contro il pubblico, contro chi indica il Padova tra le favorite.

FISCHI: Personalmente non concepisco l’allenatore o il giocatore o l’atleta in generale di qualsiasi disciplina che ammonisce il pubblico, che lo riprende pubblicamente o tenta di ammaestrarlo a proprio piacimento. Il pubblico, specie nel calcio, è esigente e poco paziente. E’ il gioco delle parti, chi scende in campo se ne fa una ragione. Personalmente non credo che Milanetto, con la sua esperienza, abbia paura dei fischi. Ma non deve averla neanche un giovane calciatore che vuole affermarsi ad alto livello. E’ un discorso che su queste pagine abbiamo fatto tante volte: più si sale di livello (e più aumentano gli ingaggi), più si è esigenti.

PRESSIONE: Dal Canto allena una grande squadra, può addirittura permettersi di scegliere se far giocare Milanetto o Italiano in regia. Mai come quest’anno possiamo alzare la testa e puntare al traguardo più prestigioso (leggi promozione) già ai nastri di partenza. Dal Canto ha fissato il suo obiettivo: si può arrivare tra le prime 7-8. Noi diciamo: si deve arrivare almeno ai play-off.

GIORNALISTI: Il mister si è lamentato di un titolo sbagliato. Il concetto era Bonazzoli fa comodo al Padova come a qualsiasi altra squadra. Il titolo: Bonazzoli farebbe comodo al Padova. La differenza è sottile, non giustifica l’attacco a cui abbiamo assistito in sala stampa. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy