Bruno Alves (capitano Parma): “Taglio nostri stipendi? allora vanno ritoccati anche affitti e tasse…”

Atalanta BC v Parma Calcio - Serie A
Parma Calcio v US Sassuolo - Serie A

Palestra a casa, acquista su Amazon pesi e attrezzature da palestra (clicca qui)

Bruno Alves, il capitano del Parma non ha chiuso al taglio dell’ingaggio o alla sospensione, in caso il torneo venga interrotto. “Se questa situazione si risolve al più presto possibile e le cose tornano alla normalità il campionato finirà. Non sono io a prendere le decisioni e ci deve essere buon senso. Questi problemi di riduzione dei salari sono temi molto delicati. Se non finisco il campionato sono d’accordo con un adeguamento – ha dichiarato Bruno Alves a Bola Branca -. Ma penso che se ci sono tagli agli stipendi perché non possiamo giocare, dovranno essere modificate le regole per tutto ciò che ci circonda. Non possono ridurre i salari ai giocatori e lasciare intatti, cibo, affitti, tasse. Dobbiamo applicare le regole in generale. Deve esserci giustizia. I giocatori di calcio fanno parte della società ed è così che deve funzionare. Se tutto viene risolto e il campionato continua, penso che non ci dovrebbero essere riduzioni. Se il campionato non continua e decidono di ridurre i salari, dovranno ridurre tutto ciò che ci circonda per- ché le bollette da pagare – ha dichiarato Bruno Alves riferendosi ai giocatori di tutte le categorie, soprattutto quelle inferiori – sono le stesse. L’importante adesso è preservare la nostra salute”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy