Da lunedì via libera anche al calcetto e agli sport di contatto

Tutto ok. Il Dpcm che il Consiglio dei ministri sta per licenziare, contiene l’ultimo via libera formale per l’organizzazione delle due semifinali di Coppa Italia, anticipando la riapertura agli eventi sportivi, che era stata fissata al 14 giugno. Nella bozza che stasera diventerà testo ufficiale, viene previsto che “A decorrere dal 12 giugno 2020 gli eventi e le competizioni sportive – riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali – sono consentiti a porte chiuse ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico”. Dunque Juve-Milan e Napoli-Inter riapriranno la stagione agonistica del calcio.
Nella bozza ci sono novità anche per quanto riguarda lo sport amatoriale con la riapertura per le discipline di squadra e di contatto. Tornano le “partitelle”, il calcio a 5 e le sfide a beach volley. Ma anche la boxe per gli appassionati, il basket e tutti gli sport da contatto messi fuori gioco dal Covid-19 e dal lockdown. “A decorrere dal 15 giugno 2020 – dice la bozza anticipata dall’Adn Kronos – è consentito lo svolgimento anche degli sport di contatto nelle Regioni e Province Autonome che abbiano preventivamente accertato, d’intesa con il Ministero della Salute e dell’Autorità di Governo delegata in materia di sport, la compatibilità delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei rispettivi territori, in conformità con le linee guida di cui al periodo precedente per quanto compatibili”. (Gazzetta.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy