L’anniversario della scomparsa di Gildo Fattori in una giornata decisiva per il Padova

Cade oggi nella giornata di Padova-Samb, partita decisiva per la promozione diretta in B, l’anniversario della morte di Gildo Fattori, storica “voce” del Calcio Padova, per alcuni anni anche addetto stampa del club biancoscudato, a cui è stata intitolata la Tribuna che ospita gli ultras. Sono passati 17 anni dalla sua morte.

Poliedrico e simbolo della padovanità calcistica

Nato a Carmignano di Brenta il 18 luglio 1939, “The Voice” è stato cantante, giornalista, addetto stampa del Calcio Padova, radiocronista che ha accompagnato i tifosi biancoscudati nelle vittorie e nelle sconfitte, appassionato come uno della curva, ma al tempo stesso obiettivo e professionale. Una carriera da cantante iniziata agli inizi degli anni cinquanta, con un Microfono d’oro vinto a Padova nel 1958 e proseguita con “Il buttafuori” (presentato da Luciano Rispoli) in RAI, collaborando con Vittorio Salvetti alla realizzazione di varie edizioni del Festival di Sanremo. Nel 1963 forma il sestetto Gildo Fattori e i suoi Strangersinsieme a Giuliano Calore (tastiere), Luciano Tortima (chitarra), Piero Uguagliati (chitarra), Paolo Giuffrida (basso) e Franco Sasso (batteria), con cui incide 4 dischi. Lasciata la carriera di cantante intraprende quella di conduttore radiofonico cominciando nella radio libera RTR, per poi diventare giornalista per radio e televisione. Nel 1981 diviene la voce ufficiale del Calcio Padova di cui sarà successivamente anche addetto stampa, ruolo ricoperto fino alla sua scomparsa, 17 anni fa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy