Chi scommette ancora su Daniele Cacia? L’attaccante vuole tornare a giocare: “Non sono finito”

di Redazione PadovaSport.TV

“Non mi sento un calciatore finito e spero ancora che qualche società voglia scommettere su di me”. Così Daniele Cacia qualche giorno fa sulle pagine de Il Resto del Carlino. Il 37enne attaccante calabrese, dopo la risoluzione con il Piacenza nella scorsa stagione, è rimasto fermo. Dalla sua casa di Piacenza aspetta una chiamata, per continuare a segnare. Nella sua lunga carriera ha indossato 14 maglie diverse, ma è rimasto molto legato a Piacenza (dove abita), pur avendo chiuso male la sua ultima esperienza. Cacia vorrebbe giocare ancora in serie B (dove è a un solo gol di distanza dal record assoluto di reti segnate in categoria detenuto da Schwoch), nelle ultime settimane si era vociferato anche di un suo possibile ritorno ad Ascoli, in concomitanza dell’arrivo in panchina di Delio Rossi, che è stato però esonerato da poco dopo aver conquistato un punto in sei partite. Il telefono di Cacia ha smesso di suonare, se non per qualche sondaggio dalla serie D: l’ultimo risale a qualche mese fa, da parte del Notaresco. Con 442 presenze tra i professionisti e 157 goals all’attivo, Cacia spera ancora di scendere in campo da calciatore, prima di appendere definitivamente le scarpette al chiodo.

Leggi anche > Da Roberto Di Matteo ad Attilio Perotti: gli allenatori dimenticati da più di tre anni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy