Il Direttivo della Lega Pro si è riunito, ecco le ultime linee guida: come si arriva alla fine della stagione?

di Redazione PadovaSport.TV

Ieri il consiglio direttivo della Lega Pro si è riunito in video conferenza, per discutere le prossime linee guida, dopo l’ultimo DPCM. Uno dei temi caldi riguarda il budget stanziato per i club che sarà ridotto, mantenendo tuttavia alto il livello dei servizi ai club, i cui standard, sottolinea una nota, devono essere mantenuti tali, soprattutto nel difficile passaggio di crisi legato all’emergenza pandemica. Ferma la volontà di continuare a giocare e di portare a termine regolarmente la stagione, il Direttivo ha poi analizzato i possibili scenari che si potrebbero verificare nel caso in cui dovesse esserci un peggioramento della situazione epidemiologica del paese tale da portare alla sospensione del Campionato di Serie C. «Vogliamo giocare, ma la pandemia ci obbliga a giocare d’anticipo, in questa situazione così complessa dobbiamo essere ancora più pronti e reattivi nel pianificare e gestire tutte le eventuali emergenze che dovessero sopraggiungere. Stiamo lavorando su varie ipotesi da sottoporre all’assemblea di Lega e quindi al Consiglio federale», ha di- chiarato Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro (si vocifera di un possibile stop al termine del girone di andata, con play-off e play-out per decretare promozioni e retrocessioni). Infine è stata rimarcata la necessità di un intervento del Governo, perchè tenga in considerazione anche le società d calcio di Serie C tra le destinatarie delle prossime misure di ristoro. «Siamo in contatto con il Governo e con i decisori pubblici ai quali rappresentiamo non gli interessi, bensì i bisogni di un comparto come il nostro che su territorio ha un ruolo chiave, sociale prima ancora che economico. La situazione è davvero difficile, confidiamo in misure concrete e strutturali» ha concluso Ghirelli.

Dove fare la spesa online a Padova? Prova il servizio Alì per me

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy