Lega Pro, per l’anno prossimo si va verso l’estrazione per comporre i gironi. E sugli spettatori…

di Redazione PadovaSport.TV

Il direttore organizzativo del Pontedera Andrea Bargagna, membro della commissione costituita dalla Lega Pro per studiare la riforma dei gironi ha parlato a La Nazione delle possibili novità in cantiere per la prossima stagione:

Siamo già al lavoro per studiare come strutturare la prossima stagione calcistica. Non ci sarà più il criterio della suddivisione orizzontale dei gironi come è stato negli ultimi campionati, ma l’intenzione è di far prevalere il criterio della estrazione. Ci saranno alcuni criteri che verranno rispettati quali la possibilità di mantenere taluni derby, oppure l’individuazione a livello logistico di precarietà per le quali non sarebbe il caso di far andare una squadra incontro a problemi inerenti, ad esempio, gli spostamenti. E penso in particolare a quelli via aerea. Attualmente tra serie A, B e C ci sono 99 squadre, ed il sistema non sopporta più questa struttura. Inoltre il format di A e B ormai annoia, è più divertente quindi concepire campionati più brevi e formule playoff più lunghe, in modo da garantire spettacolarità ed interesse e favorire il ritorno degli spettatori agli stadi, un’abitudine che il Covid ha cambiato. Insieme al presidente Ghirelli stiamo lavorando con il Cts per avere il 20-30% di spettatori al più tardi per i playoff, dunque a maggio, ma il mio augurio è che entro la fine di febbraio-marzo ci possa già essere uno spiraglio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy