L’exploit di Messias in A con il Crotone: nel 2013 consegnava frigoriferi, poi Ezio Rossi…

di Redazione PadovaSport.TV

La gavetta, quella vera. La storia di Messias è fatta di grande determinazione e un pizzico di fortuna, con l’incontro giusto. Junior Messias, attaccante del Crotone in serie A non è un giovane in erba, è arrivato nella massima serie alla soglia dei 30 anni. Sta stupendo tutti a suon di dribbling e goal (già cinque in questa prima parte di stagione in Serie A). Se il Crotone lotta per un posto in Serie A anche nella prossima annata, gran parte del merito è proprio di Junior Messias. Che tra l’altro ha scoperto molto tardi di poter giocare a calcio ad alti livelli. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, fino a qualche anno fa, di giorno, Messias faceva il fattorino, consegnando frigoriferi per le case di Torino. Di sera invece si allenava in modo amatoriale. Giocava al Cit di Corso Ferrucci, abitava a un quarto d’ora di macchina dall’Allianz Stadium di Torino e viveva a “Barriera di Milano”. Adesso a distanza di sette anni circa, gioca e stupisce in Serie A.

Un sogno che sembrava ormai svanito per la sua vita e per la sua carriera, fino al 2015 quando, in occasione di una partita, viene notato dal tecnico del Casale Ezio Rossi, che gli fa firmare il primo contratto e lo porta all’esordio in Eccellenza. Il resto è storia, ma ancora da scrivere in gran parte. E a proposito dei propositi per il nuovo anno dei calabresi, avversari dell’Inter il prossimo 3 gennaio: “L’obiettivo è quello di salvarci, lavoriamo per questo: speriamo di riuscirsi”, ha spiegato a DAZN l’attaccante brasiliano.

Leggi anche > Da Di Matteo a Mutti… gli allenatori dimenticati

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy