Südtirol, l’ad Pfeifer: “Vittoria a tavolino? Non sarebbe giusto tornare a Imola”

di Redazione PadovaSport.TV

È attesa per oggi la decisione del giudice sportivo della Lega pro in merito alla gara non disputata tra Imolese e Alto Adige per un guasto all’impianto d’illuminazione del terreno di gioco dei romagnoli: si va verso lo 0-3 a tavolino, con la formazione biancorossa che si insedierebbe al secondo posto ad una lunghezza dal Padova. «Non mi voglio sbilanciare, sono cose che non mi competono – commenta l’ad, Dietmar Pfeifer al Corriere dell’Alto Adige– c’è un regolamento e il giudice deciderà di conseguenza: credo non sarebbe comunque giusto dover nuovamente effettuare una trasferta costosa, perché Imola non è proprio dietro l’angolo». Riguardo il cammino compiuto dalla squadra: «Sarebbe assurdo dire che non siamo in linea con i programmi – continua l’ad -, dato che ci troviamo lì davanti con i primi. Però qualche punto l’abbiamo lasciato per strada, per esempio contro Gubbio e Fano, due partite che per come sono andate a finire ancora mi disturbano: purtroppo lo sport è così».
Fra una decina di giorni il direttivo di Lega si riunirà per decidere come proseguire con la stagione. «Io sono sempre per giocare – osserva Pfeifer -. Siamo sportivi, ci piace misurarci con gli avversari, non credo poi sia adesso il momento di “ridurre” il campionato. Penso che fino a oggi si è giocato in maniera abbastanza agevole: i valori visti in campo mi sembra che, più o meno, rispecchino la classifica e il campionato mi pare tutto sommato regolare, considerando le difficoltà che ci sono. Il calcio è un’azienda, le aziende per sopravvivere devono continuare a produrre, il calcio a giocare».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy