Vis Pesaro-Carpi, succede di tutto: risse, rossi e spinte ai ragazzini raccattapalle

di Redazione PadovaSport.TV

Salto triplo Vis, battuto il Carpi d’un infuriato Pochesci (“Persone antisportive, ostruzionismo e offese. È una vergogna” ha detto). E’ successo di tutto. Gol e occasioni continue, ma anche errori dell’arbitro, risse e rossi. A sorridere alla fine i ragazzi di Di Donato, alla prima gioia dopo tre sconfitte. E dire che l’inzuccata di Cannavò (primo gol fra i pro) su assist di Ejjaki era stata ribaltata da Biasci, bravo a incornare la punizione di Ghion e a trasformare il rigore del 2-1 (fallo di Pezzi su Maurizi forse fuori area). Controsorpasso Vis nella ripresa. Decisivo soprattutto l’innesto di D’Eramo, che su invito aereo di Marchi ha riportato in parità, prima della perla da tre punti di Di Paola (ex dell’Entella), tesserato in settimana. Finale nervosissimo, con il Carpi a lamentarsi per le continue perdite di tempo. Rossini ha spintonato un raccattapalle meritandosi il rosso, come Lazzari che ha difeso il ragazzino.

Leggi anche > Serie C, girone B: la classifica aggiornata

Da La Gazzetta dello Sport
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy