Lazio e il caso tamponi: niente archiviazione o patteggiamento, cosa rischia il club di Lotito?

La Procura ha deciso: per la Lazio niente archiviazione o patteggiamento. Ecco le sanzioni che rischiano i biancoazzurri.

di Matteo Frizzerin

Le dichiarazioni di Pulcini

Ivo Pulcini (responsabile sanitario della Lazio, ndr) è stato interpellato proprio sulla notifica di deferimento ricevuta dalla Procura, svelando in parte quella che sarà la sua strategia difensiva. Ecco le parole del medico.

Pulcini: “Tranquillo e felice”

Queste le parole di Ivo Pulcini: “super tranquillo e felice di poter spiegare la posizione di un professionista che da tanti anni lavora correttamente nel rispetto delle regole“. Il responsabile sanitario ha poi proseguito con: “Noi abbiamo comunicato tempestivamente alla Asl, ma non avevamo la certezza che fossero dei veri positivi. Materialmente l’esito dei tamponi fatti dalla Uefa io non li ho mai visti, perché non ho l’accesso alla piattaforma. Quindi io avrei dovuto certificare che ci fossero dei positivi e fare un atto di fede. Da medico io certifico solo quello che vedo, secondo coscienza“.

La Procura presenterà al Tribunale federale le accuse nei confronti della Lazio, il quale deciderà se punire o meno (e se sì, come) il club biancoceleste.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy