Giovani Roberto Baggio crescono, debutto a 16 anni per Mancini con il Vicenza

di Redazione PadovaSport.TV

Giovani Roberto Baggio crescono: le analogie sono tante, stesso ruolo (attaccante), stessa maglia d’esordio (Vicenza), stessa età (16 anni). Tommaso Mancini ha un futuro roseo davanti, ora spetta solo a lui scrivere le prossime pagine. Da tempo si parla molto bene di lui, soprattutto dopo che era circolata la notizia dell’interesse del Liverpool (offerta rifiutata, per rimanere a Vicenza a maturare ulteriormente). Lunedì scorso, l’esordio in serie B in Brescia-Vicenza, terminata 0-3 per i biancorossi. Ciuffo sbarazzino, sguardo serio e fiero, Tommaso Mancini è entrato in campo con il piglio del veterano.

«In bocca al lupo, vai, guadagnatela». Queste le parole del capitano Stefano Giacomelli quando è uscito dal campo per lasciare il posto a Mancini. Segno della croce e la corsa a… casa, cioè nel cuore dell’area di rigo- re. Sono stati attimi di grande emozione per il “Mancio”, che aspettava da tempo questa occasione. «È rientrato tardi – le parole del papà, Danilo, intervistato da Il Giornale di Vicenza -, era felicissimo». L’at- taccante cresciuto nel vivaio del Vicenza ha vissuto dei mesi importanti. La scorsa estate ha firmato il primo contratto da professionista legandosi al club biancorosso fino al 2023.

«Ha dato più lui a me che io a lui – ha detto Bistore, tecnico di Mancini nell’under 15, nella stagione 2018-2019 -. Ha doti fisiche e tecniche straordinarie, ma mi hanno colpito soprattutto la tenacia e la fame, il suo voler sempre alzare l’asticella. Passava an- che mezz’ora a fine allena- mento a provare e riprovare le punizioni».

Giacomelli lascia il posto a Tommaso Mancini
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy