Playout

L’esercito del Marulla annichilisce il Vicenza: Cosenza salvo, biancorossi giù

L’esercito del Marulla annichilisce il Vicenza: Cosenza salvo, biancorossi giù - immagine 1

Sul campo la squadra di Baldini retrocede, ora si apre il capitolo della possibile riammissione se la Reggina non dovesse iscriversi

Redazione PadovaSport.TV

Trascinato da ventimila tifosi appassionati, lo stadio Marulla ha trascinato il Cosenza verso la salvezza. La doppietta di Larrivey ha steso il Vicenza, Bisoli può esultare per un grande (e insperato fino a qualche settimana fa) risultato. Stavolta è davvero finita invece per il Vicenza, che scende in Lega Pro (salvo riammissioni). Niente miracolo sportivo, niente gol in zona Cesarini, solo tante ferite da curare e una squadra da ricostruire perchè quella di ieri ha fallito sul più bello, mostrando tutti i limiti tecnici visti in dieci mesi.

Delusi e affranti i giocatori ospiti che hanno provato ad andare a salutare i propri tifosi a fine partita, trovando però freddezza e indifferenza. ‘Tranquilli, tanto C ripescano’ lo striscione, un po’ ironico, esposto dai tifosi del Vicenza a fine partita. Prima della partita il Presidente dei calabresi, Eugenio Guarascio (foto Cosenza Calcio), ha consegnato al Patron Renzo Rosso e al Presidente del Vicenza Stefano Rosso dei testi riguardanti la Calabria e la città di Cosenza. Il libro “La Calabria delle meraviglie, tra miti e leggende” scritto da Arcangelo Badolati.

Le parole di Baldini a fine gara

L'allenatore Francesco Baldini, che ha provato fino all'ultimo a salvare una stagione disgraziata, ha commentato così: "Posso solo ringraziarli per questo mese che ho vissuto con loro perchè, a parte la prima gara col Perugia, mi hanno dato davvero tutto quanto avevano. Penso che sia noi che il Cosenza abbiamo fatto un finale di stagione importantissimo e riconosco che loro sono stati più bravi nell'atto finale".

L’esercito del Marulla annichilisce il Vicenza: Cosenza salvo, biancorossi giù- immagine 2
tutte le notizie di