Serie B: la Cremonese del dopo-Bisoli vede i playoff, fiducia infinita a Brocchi

di Redazione PadovaSport.TV

Nella corsa alla promozione diretta in A esce dai giochi il Monza (solo 12 punti in 9 gare con le ultime 5) in una griglia playoff frizzante con il rilancio della Spal e in attesa oggi del Venezia. La sconfitta del Monza sul campo di un coriaceo Ascoli certifica la crisi ma non l’esonero di Brocchi, confermato fino a fine stagione. Nelle ultime 9 giornate la sua squadra ha fatto 2 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte; un ruolino poco rassicurante per la promozione diretta. Per il tecnico è questione di sfortuna. Solo l’Empoli può stare tranquillo, nel suo intenso finale (7 partite con i recuperi) si godrà dall’alto lo scontro tra Salernitana e Lecce per la seconda piazza.

Cremonese, che sorpresa

Dopo l’esonero di Bisoli e l’arrivo di Pecchia, la Cremonese si è talmente risollevata che ora può fare un pensiero ai playoff con una squadra competitiva. Dopo avere vinto a Cosenza, ecco i 3 punti col Pordenone, stavolta in rimonta. La squadra di Domizzi (che rimane in bilico appena sopra la zona playout) era passata in vantaggio dopo 5’ con il cremonese Zammarini, bravo a inserirsi e appoggiare un assist dalla destra di Ciurria. La Cremonese, che si era vista annullare un gol di Gaetano al 2’ per fuorigioco, ha subito il colpo e per una ventina di minuti ha dato al Pordenone la possibilità di esprimere le potenzialità del suo gioco, fatto di pressing alto e di aggressione ai portatori di palla.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy