Continua l’inseguimento delle padovane

Nel nono turno, il San Paolo sarà  ospite dell’ambizioso Cerea mentre l’Este attende la pericolosa Sacilese.

di Redazione PadovaSport.TV

Sono punti pesanti per rimanere nei piani alti della classifica, quelli in palio nella nona giornata del girone C di serie D, in programma domani alle 15.

Il San Paolo Padova andrà alla ricerca del settimo risultato utile consecutivo sul campo del Cerea (arbitro Oggioni di Monza), per avvicinare la capolista Pordenone, fermata sull’1-1 dalla Sanvitese nell’anticipo odierno.

Il “piccolo toro” veronese è ancora imbattuto tra le mura amiche, ma il ruolino esterno dei patavini non è da meno, con Arcaba e compagni che nelle ultime tre trasferte hanno raccolto 7 punti, fondamentali per raggiungere quella quota 14 nella quale attualmente sono assestati.

«Stiamo crescendo ma la concentrazione deve sempre restare alta – ammonisce mister Fonti – Stiamo migliorando la tenuta ma possiamo e dovremo fare ancora meglio, poiché affrontiamo una squadra tosta con giocatori importanti, tra i quali l’ex veronese Garzon, l’esperto Dal Corso e il fantasista Filippini». Al “Pelaloca”, il tecnico gialloblù dovrà fare a meno di Furlanetto, Gomiero, Rampazzo, Favero e Pitteri, mentre riavrà a disposizione Bottaro.

Insegue invece i tre punti per rimanere nella metà sinistra della classifica l’Este, che dopo il ko di domenica scorsa a Porto Tolle, ospiterà la Sacilese (arbitro Pasciutta di Agrigento).

Ancora alla ricerca di una tenuta mentale che non vanifichi quanto di buono espresso dal punto di vista tecnico, i giallorossi cercano la riscossa dopo lo stop subito in polesine ma avranno a che fare con un cliente alquanto scomodo. I biancorossi allenati dall’ex padovano Carmine Parlato si sono finora rivelati squadra da trasferta, avendo conquistato 7 dei 9 punti attualmente in saccoccia lontani da casa. Osservati speciali dei difensori atestini saranno l’ex pro Stefano Dall’Acqua e il brasiliano Adriano, oltre agli esperti Favret e Nicoletti.

Per l’Este, un ritorno al successo è quasi obbligatorio, altrimenti il rischio – vista anche la classifica corta – è di scivolare pericolosamente verso i quartieri bassi: un biglietto da visita non ottimale in vista di una seconda parte di girone che vedrà Thomassen e compagni affrontare tutte le formazioni maggiormente accreditate per la promozione diretta.

Le altre partite di giornata: Sanvitese-Pordenone 1-1 (giocata oggi), Belluno-Trissino, Clodiense-Kras Repen, Giorgione-Porto Tolle, Real Vicenza-Legnago, Tamai-Sambonifacese, Quinto-San Donà, V. Vecomp-Montebelluna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy