Este e San Paolo si affidano ai Santi

Nel turno infrasettimanale che sfrutta la festività , i giallorossi ospitano il Legnago mentre i patavini calcheranno il rettangolo della Sanvitese.

di Redazione PadovaSport.TV

Non ci sono Santi che tengano. Approfittando della festività infrasettimanale, la serie D manderà in scena domani l’undicesima giornata dei raggruppamenti da 20 squadre, la seconda di questo girone d’andata non programmata di domenica. E giunti a un quarto di torneo, il turno rappresenta già uno snodo importante della stagione, soprattutto per le squadre di casa nostra.

Al “Nuovo Stadio” (ore 14.30, arbitro Ranaldi di Tivoli), l’Este dovrà dare continuità al rotondo 3-0 esterno con cui sabato scorso ha liquidato a domicilio il Kras Repen e tornare al successo tra le mura amiche, già violate da Real Vicenza e Sacilese, per continuare la risalita verso posizioni meno pericolose della classifica.

Di fronte, però, l’undici di Zattarin – rinforzato dall’arrivo del portiere Trivellato ma che dovrà rinunciare ancora a Raffaelli, squalificato alla pari del tecnico, mentre rientrerà capitan Aliberti, complicando ulteriormente le scelte in fatto di under da schierare – troverà un Legnago che ha gli stessi punti dei padovani e che per cercare di mantenere le ambizioni di inizio stagione ha cambiato timoniere in corsa, affidando la panchina a Claudio Ottoni.

Tra le fila veronesi, spicca il bomber Moresco, ex di turno al pari di Rubbo che addirittura può vantare trascorsi in entrambe: ceduto in estate dagli atestini ai biancoblù, dopo sole 3 giornate di campionato il mediano ha infatti percorso a ritroso i 30 chilometri che separano le due città, tornando all’ovile giallorosso.

Ex di turno sarà anche mister Gianfranco Fonti, che alla guida del San Paolo si troverà di fronte il suo passato in casa della Sanvitese (arbitro Cavallina di Parma).

Seppur penultimi con soli 3 punti, i “fraticelli” sembrano essersi rimessi in corsa proprio nell’ultimo periodo con 3 pareggi consecutivi, due dei quali ottenuti contro squadroni del calibro di Pordenone e Legnago. D’altro canto, il 3-1 imposto dai gialloblù al Quinto ha fatto riprendere ad Arcaba e compagni il percorso interrotto a Cerea, proiettando i patavini a due passi dalla zona playoff.

«La vittoria contro i trevigiani ci mette nelle condizioni ideali per affrontare la Sanvitese – analizza mister Fonti, privo di Furlanetto, Rampazzo, Pitteri e Bottaro – I friulani sono però una bella gatta da pelare, a cominciare dal portiere Peresson, ex professionista, e sono in ripresa, perciò non dovremo sbagliare nulla, tanto più che un successo ci aprirebbe prospettive intriganti. Dovremo stare attenti dietro, giocando partita per partita con umiltà e saggezza».

Queste le altre partite di giornata: Belluno-San Donà, Cerea-Sambonifacese, Clodiense-Montebelluna, Kras Repen-Sacilese, Real Vicenza-Trissino, Tamai-Porto Tolle, Union Quinto-Giorgione, Virtus Vecomp-Pordenone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy