Il San Paolo vuole spiccare il volo, Este nella tana del Delta

Nell’ottavo turno, i gialloblù attendono il Giorgione mentre gli atestini sono attesi a Porto Tolle.

di Redazione PadovaSport.TV

Prolungare a 6 il numero di gare senza sconfitte e lasciarsi alle spalle in fretta i due punti “persi” domenica a Tamai.

Con questi obiettivi scenderà in campo domani il San Paolo Padova, che nell’ottavo turno del girone C ospiterà al “Plebiscito” il Giorgione (arbitro Guida di Salerno). «Avessimo vinto in Friuli, avremmo una classifica importante – analizza mister Fonti – invece, pur avendo dato prova di carattere in trasferta, siamo ancora nel mischione centrale della graduatoria. Dobbiamo crescere ancora molto, sul piano del gioco e anche del ritmo; non dovremo farci prendere dalla smania di chi gioca in casa, anche perché il Giorgione è una buona squadra, nello scorso turno ha battuto il San Donà che è una delle favorite, e presenta il giusto mix di atleti giovani ed esperti».

In effetti, i rossostellati – che inseguono i gialloblù con 9 punti, contro gli 11 di Arcaba e compagni – possono contare su individualità di spicco quali il portiere Morello, il fantasista Gazzola e la punta Furlan. Mancherà invece l’ex biancoscudato Maurizio Bedin, squalificato, così come dall’altra parte i patavini dovranno fronteggiare le numerose assenze di Furlanetto, Bottaro, Rampazzo, Gomiero e Pitteri.

È invece una trasferta da brividi quella che attende l’Este, impegnato sul terreno di un Delta Porto Tolle tutt’altro che tranquillo (arbitro Di Stefano di Brindisi). I polesani in casa hanno vinto solo contro la Sanvitese alla seconda giornata e complessivamente hanno racimolato solo 9 punti, troppo pochi per accreditarsi come una delle (parecchie) candidate alla promozione diretta e per accontentare il focoso pubblico di casa. Da ultimo, a complicare le scelte di mister Zuccarin, ci si sono messi anche l’infortunio a capitan Stocco e le bizze caratteriali del gioiellino di casa Marangon, escluso dalle ultime formazioni, parzialmente compensati dal ritorno in maglia biancoblù di Domenico Maiese.

Per l’Este, che dal doppio turno casalingo ha portato a casa solo metà dei punti a disposizione, potrebbe essere l’occasione buona per mettere a segno un importante blitz esterno (una costante dei giallorossi nello scorso torneo, nda), in grado di rilanciare con forza il team di Zattarin, che domani dovrà rinunciare allo squalificato Tessari, verso le primissime posizioni.

Le altre partite dell’ottavo turno: Clodiense-Vecomp, Kras Repen-Real Vicenza, Legnago-Cerea, Montebelluna-Belluno, Pordenone-Quinto, Sacilese-Sanvitese, Sandonà-Sambonifacese, Trissino-Tamai.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy