news calcio veneto

La jella di Dalle Rive, eterno secondo

Aveva, appena qualche settimana fa, rinunciato al ripescaggio a pagamento (un po’ per il problema stadio, un po’ per il costo dell’operazione). Rino Dalle Rive, presidente dell’Altovicentino, si era convinto di poter...

Redazione PadovaSport.TV

Aveva, appena qualche settimana fa, rinunciato al ripescaggio a pagamento (un po' per il problema stadio, un po' per il costo dell'operazione). Rino Dalle Rive, presidente dell'Altovicentino, si era convinto di poter disputare un tranquillo campionato al vertice in serie D, rimandando a giugno 2016 il salto di categoria. La storia invece, inesorabile, si ripete: dopo aver dato vita due anni fa ad un incandescente duello (poi perso) con il Pordenone a suon di punti e di record battuti, dopo aver provato a contendere il primato l'anno scorso alla corazzata Biancoscudati Padova, ecco che l'Altovicentino quest'anno dovrà vedersela con il Parma, squadra costruita per disputare un campionato in carrozza con l'unico possibile obiettivo della promozione secca. Strana la decisione della Lnd, che ha spostato il club di Dalle Rive nel girone D, insieme appunto ai gialloblu. Per Dalle Rive, a essere ottimisti, si prospetta un'altra stagione da comprimario, nonostante i tanti denari elargiti.

Ascolta qui sotto un affranto Dalle Rive, al termine dello scorso campionato: