Arriveranno più soldi allo sport dalle scommesse: da 0,3 a 0,5%

di Redazione PadovaSport.TV

Il contributo al fondo “salva sport” per i prossimi 18 mesi sarà pari allo 0,50% degli incassi delle scommesse sportive, non allo 0,30% come previsto dai testi del Dl Rilancio che erano circolati nei giorni scorsi. Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, sarebbe dunque riuscito ad alzare l’aliquota prima della pubblicazione del testo in Gazzetta Ufficiale, prevista nelle prossime ore. Il fondo “salva sport” prevede, secondo il DL Rilancio, un “minimo garantito di 40 milioni nel 2020 e di 50 milioni di euro nel 2021”, mentre è stato cancellato il contributo per il 2022. Se la cifra non dovesse essere raggiunta, la differenza sarà attinta dal fondo annuale da 410 milioni riservato al Coni. L’aumento fiscale per l’intero settore scommesse – retail, online e virtual – ammonterebbe a 72 milioni l’anno (+17%), secondo le stime di Agipronews, considerando come base imponibile gli incassi del 2019 (14,5 miliardi complessivi). Lo scorso anno, l’industria aveva versato all’Erario 430 milioni di euro di imposta unica, tra scommesse retail (20% del margine: incassi meno vincite), online (24%) e virtual (22%).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy