playoff

Bravo (ds Südtirol) sui playoff: “Padova forte, ma manca di ritmo”

Bravo (ds Südtirol) sui playoff: “Padova forte, ma manca di ritmo” - immagine 1

Da spettatore il dirigente del club promosso in B parla dei biancoscudati come favoriti, pur con qualche limite

Redazione PadovaSport.TV

Paolo Bravo, ds del miracoloso Südtirol, guarda i playoff da spettatore dopo aver conquistato la promozione per la via diretta. Ecco le sue parole riportate dalla Gazzetta di Reggio: "Per quanto fatto vedere Reggiana e Padova sono le più forti, le meglio attrezzate, la squadra di Oddo ha grandi individualità, ma non altrettanto ritmo, sotto quell’aspetto può andare in difficoltà. La Feralpi è forte: ti affronta a viso aperto, prova sempre a fare la partita perché il ritmo lo ha, ma ha meno qualità della Reggiana. La Juventus Under 23 è temibile, nella singola partita può vincere con chiunque perché ha elementi di categoria superiore che se imbroccano la giocata per gli avversari son dolori, poi se va avanti potrà attingere alla casa madre, vedi Miretti e Akè. Il Renate ha meno valori individuali, deve agire di collettivo, è organizzata, ma in partite che sono praticamente tutte finali disporre di chi ti può risolvere la situazione con lo spunto personale, l’inventiva, l’imboccata giusta, diventa fondamentale. Le squadre del Sud? Direi che il Catanzaro, specie dopo l’arrivo di Vivarini in panchina è cresciuto molto, è solido, dispone di elementi che possono fare la differenza come Iemmello, Carlini, che mi pare a Reggio conosciate bene, Vandeputte, Cianci. Il Palermo? Ugualmente forte, domenica a Trieste, specie nel primo tempo, mi ha impressionato, è in salute, fiducia, viene da una striscia positiva importante”.

tutte le notizie di