Calcio e Covid, la partita tra Juventus-Napoli avrà un finale a sorpresa (parola di Criscitiello)

di Redazione PadovaSport.TV

Accordo tra le parti

Nel pomeriggio di ieri è arrivata la sentenza del Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea in merito alla mancata disputa del match fra Juventus e Napoli. I partenopei hanno dovuto incassare una penalizzazione di un punto in classifica e la sconfitta per 3 a 0 a tavolino. Come vi abbiamo detto fin da subito, la vicenda non finirà con questo grado di giudizio. De Laurentiis ha intenzione di condurre una battaglia legale senza esclusione di colpi. Sull’argomento si è espresso Michele Criscitiello ai microfoni di Sportitalia, stupendo per la ferma convinzione riguardo a come si concluderà il tutto.

“Il Giudice Mastrandrea ha confermato una sentenza che era già nell’aria, non ci sono state quindi delle sorprese. La Juventus ha vinto 3-0 a tavolino”. Il noto giornalista rimarca come fosse pressoché scontato l’esito della prima sentenza. Ma è anche convinto che il risultato verrà presto ribaltato: “La storia di questa partita sembra un film, la sceneggiatura è già scritta. Un po’ tutti immaginavano che Mastrandrea punisse il Napoli con la sconfitta per 3-0, ma allo stesso tempo si sa che il club di De Laurentiis vincerà il rincorso. La Vecchia Signora non si è nemmeno costituita parte civile. Tra De Laurentiis e Agnelli c’è una sorta di accordo. Il presidente del Napoli sa di avere sbagliato nel non mandare la squadra a Torino, lo ha capito e si impegna a non fare più errori. Il Napoli ribalterà la sentenza, il finale è già scritto“. 

Insomma quella che era opinione diffusa nei giorni precedenti alla sentenza, ovvero che potesse alla fine spuntarla De Laurentiis, è stata confermata anche da Criscitiello. Anche l’ex dirigente delle due squadre in causa Luciano Moggi ne è sicuro: “La partita fra bianconeri ed azzurri sarà recuperata. Sarà un bene per tutto il calcio”.

Ma la serie A vive un momento molto difficile, con il continuo slalom tra i tanti contagiati. Un equilibrio molto sottile come spiega l’AD della serie A Luigi De Siervo

Sfoglia le schede per continuare a leggere

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy