L'asta

Catania con il fiato sospeso, alle 16 l’apertura delle buste: chi sarà il proprietario?

Catania con il fiato sospeso, alle 16 l’apertura delle buste: chi sarà il proprietario?

Quale sarà il destino del club etneo? Oggi dovrebbe essere il giorno delle risposte, salvo (solite) proroghe

Redazione PadovaSport.TV

Oggi alle 12 scade il termine per la presentazione delle offerte per rilevare il titolo sportivo del Catania dopo che il club è stato dichiarato fallito il 22 dicembre 2021 e consegnato a tre curatori fallimentari, che fino al 28 febbraio sono stati incaricati di gestire l’esercizio provvisorio. Una soluzione che ha consentito alla squadra di disputare regolarmente le gare ufficiali e ai potenziali investitori di concorrere all’asta competitiva.

Alle 16 saranno aperte le buste, se sono state avanzate offerte con i giusti requisiti – base d’asta un milione – e in caso di due o più offerte, si procederà alla gara con offerte al rialzo di 50 mila euro alla volta. Tutta Catania attende con trepidazione la comunicazione del tribunale e si spera in una fumata bianca. Lo scenario non è entusiasmante visto che il silenzio è rimasto e nessuna dichiarazione o comunicazione su offerte è stata fatta, ma è giusto rimanere ottimisti visto che il Catania è una piazza sicuramente ambiziosa in grado di dare molto. Non è escluso che possa spuntare una proposta a sorpresa, come quella sulla quale avrebbe riflettuto a lungo anche il fondatore ed ex presidente dell’Università Telematica Pegaso, Danilo Iervolino che ha preso la Salernitana all’ultimo secondo. Magari a presentare "un’offerta congrua" potrebbe spuntare fuori un gruppo di imprenditori locali, un tentativo di mettere in salvo la società. Una sorta di ultima spiaggia per evitare lo scenario peggiore, quello di una revoca dell’affiliazione senza nessuna certezza sul dove e come poter ricominciare.

tutte le notizie di