Padova Sport
I migliori video scelti dal nostro canale

Il caso

Catania, ecco gli scenari: venti giorni per pagare gli stipendi oppure…

Catania, ecco gli scenari: venti giorni per pagare gli stipendi oppure…

La società non ha preso una posizione ufficiale dopo l'annuncio della messa in mora da parte dei calciatori

Redazione PadovaSport.TV

Venti giorni: un ultimatum o quasi. Dopo la messa in mora della società (che non ha risposto ufficialmente), i calciatori del Catania devono aspettare – come esige il regolamento – un tempo massimo di venti giorni per sperare che vengano pagati gli stipendi arretrati. In questo caso si tratta delle mensilità di luglio e di agosto che i rossazzurri avrebbero dovuto percepire a metà mese. Il 12 novembre, trascorso questo periodo, se non dovesse cambiare lo stato attuale delle cose, ai tesserati resterebbe da assumere un’altra delicata decisione: il ricorso al Collegio Arbitrale della Lega per chiedere gli emolumenti e, a quel punto, anche un eventuale svincolo contrattuale. Con la messa in mora di ieri, infatti, non verrebbe a cadere il contratto con il Catania automaticamente se gli stipendi non dovessero essere pagati. Serve il ricorso al Collegio Arbitrale della Lega. I giocatori in prestito secco, per esempio l’attaccante Luca Moro, capocannoniere del girone, nel caso in cui si procedesse fino in fondo, tornerebbero al mittente. Gli altri sarebbero liberi di accasarsi altrove con lo status di svincolati.

tutte le notizie di