In bilico

Catania, Pellegrino deve eliminare gli ingaggi pesanti. Dal Padova può arrivare un altro giovane

Catania, Pellegrino deve eliminare gli ingaggi pesanti. Dal Padova può arrivare un altro giovane - immagine 1

Il club etneo prosegue l'attività navigando a vista, bisogna però alleggerire il monte ingaggi

Redazione PadovaSport.TV

Maurizio Pellegrino, direttore tecnico del Catania e vecchia conoscenza del Padova (allenatore dei primi anni 2000, sotto la presidenza Cestaro), ha il compito adesso di rimodulare la rosa in base alle esigenze di budget, ma cercando di tenerla abbastanza competitiva da evitare la retrocessione in D. Prima di tutto il mercato in uscita, poi le conferme e qualche possibile arrivo in linea con le disposizioni dei tre commissari nominati dal Tribunale dopo la proroga dell’esercizio provvisorio. Prima di entrare ufficialmente sul mercato, lo stesso Pellegrino aspetta di incontrare i tre commissari per stendere un piano di azione e, soprattutto, prendere visione dei contratti più esosi dei calciatori. Due soluzioni: abbassare i compensi o cedere chi ha richieste per limitare i “danni”. Il colloquio tra Pellegrino e i commissari è anche importante per sapere se ci saranno margini di manovra per poter sostituire i partenti e non depauperare il patrimonio giocatori. Dal Padova può arrivare un "salvagente", visti i buoni rapporti tra i due club,  non è escluso l'arrivo in prestito di un altro giovane biancoscudato (dopo Luca Moro), si parla di Cabianca (difensore centrale 2003), più difficile invece Vasic che dovrebbe rimanere in rosa.

tutte le notizie di