Catania, Tacopina avanza: “Presentata offerta, penso a un progetto sul modello Atalanta”

di Redazione PadovaSport.TV

Tre mesi dopo aver scongiurato il fallimento con l’intervento della Sigi, cordata etnea che ha ereditato un club con debiti pari a 54 milioni, ieri l’avvocato italo americano Joe Tacopina è uscito allo scoperto: «Ho presentato un’offerta per rilevare il Catania per intero. Male che vada chiedo una parte consistente delle azioni». L’ex patron di Venezia e Bologna ed ex dirigente della Roma ieri, in città, ha illustrato i suoi progetti: «Penso a un club sul modello dell’Atalanta, che possa tornare in A in breve. Quella rossazzurra è una piazza che scoppia d’entusiasmo, ha una storia importante e deve riviverla». Non sarà un’attesa infinita: «Mi sono imposto una scadenza: due settimane – ha chiarito Tacopina -. Da mesi i miei avvocati leggono le carte del Catania. Io ho imprenditori uomini di calcio come Giovanni Gardini (ex chief football administrator dell’Inter, ndr) che sposerebbero le mie idee». Perché il Catania? Tacopina ha raccontato un aneddoto: «Nel 2006 ho assistito a Roma-Catania vinta 7-0 dai giallorossi. Mi è rimasto impresso il comportamento di 10 mila spettatori che erano all’Olimpico e che hanno sostenuto sempre la propria squadra nonostante il passivo. Quella scena l’ho sempre portata dentro di me».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy