Stadio

Euganeo, duro attacco di Peghin: “Manca la curva nel momento di maggior bisogno”

Euganeo, duro attacco di Peghin: “Manca la curva nel momento di maggior bisogno” - immagine 1

Nel post del candidato sindaco non manca anche un riferimento al centro sportivo padovanello, progetto che deve ancora essere approvato dalla giunta

Redazione PadovaSport.TV

La velocità con cui si è riempito lo Stadio Euganeo in vista di Padova-Palermo di domenica sera ha lasciato tanti tifosi biancoscudati senza biglietto: ne sono stati venduti oltre 11 mila in meno di 18 ore. E così, come era facile aspettarsi, è montata la protesta di chi è rimasto escluso dalla partita casalinga più importante della stagione. In un contesto del genere, fa ancora più "rumore" il ritardo sulla consegna della nuova curva, che doveva essere l'arma in più del Padova in vista degli spareggi e che avrebbe consentito domenica di avere più posti disponibili. A tal proposito è intervenuto il candidato sindaco Francesco Peghin, che tramite un post al vetriolo sul proprio profilo Facebook ha attaccato l'attuale giunta, che aveva promesso la chiusura dei lavori in tempo per i playoff:

"Domenica prossima tantissimi padovani saranno allo stadio per sostenere il Padova contro il Palermo, per il primo atto della finalissima playoff (Forza ragazzi!!). Peccato che la grande assente sarà… la nuova Curva promessa dal sindaco uscente del Pd e dei 5stelle. Doveva essere pronta per l’inizio di questo campionato, poi per i playoff, poi per la finale. E invece… proprio nel momento di maggior bisogno della squadra e dei nostri tifosi (molti dei quali rimarranno senza biglietto), continueremo a vedere quello spazio desolatamente vuoto. Se queste sono le sue promesse! A meno che… a meno che il sindaco uscente in extremis domani o dopodomani non ci riservi una sorpresa, uno dei suoi trucchi da campagna elettorale. Una delle sue tante conferenze stampa di inaugurazione di cose che esistono solo sulla carta o non si sono fatte negli scorsi 5 anni ma si annuncia che si faranno nei prossimi 5. Cosi magari potranno entrare “virtualmente” allo stadio anche quei tanti padovani che sarebbero dovuti essere presenti in quella curva ad assistere alla finale. Speriamo vada meglio con il progetto del centro sportivo Padovanello portato avanti dal Calcio Padova che aspetta da tempo il via libera dalla giunta uscente. In ogni caso i tifosi del Padova hanno una certezza. Dal 13 giugno la mia passione reale per lo sport mi farà dare a queste scelte la priorità che meritano. I trucchi sono finiti. Dal 13 giugno solo realtà".

tutte le notizie di