Ex Padova, Iaquinta accusa: “Nella cella di mio padre impossibile mantenere la distanza”

di Redazione PadovaSport.TV

Vincenzo Iaquinta (ex attaccante del Padova) si affida si sfoga ai social per denunciare le condizioni del padre, detenuto in carcere, in questa emergenza sanitaria: “Partendo dal presupposto che mio padre è innocente, questo è un disegno di una cella del carcere di Voghera – ha scritto su Instagram l’ex campione del mondo pubblicando una planimetria realizzata a mano – Come si fa a mantenere la distanza di sicurezza?”. Poi l’appello alle istituzioni, con un tag al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy