playoff

Fallimento Reggiana, l’allenatore Diana: “Chiediamo scusa a tutti”

Fallimento Reggiana, l’allenatore Diana: “Chiediamo scusa a tutti” - immagine 1

I gardesani battono la grande favorita anche al ritorno al Mapei e passano in semifinale

Redazione PadovaSport.TV

E adesso la FeralpiSalò fa paura. Arrivata in campionato terza con distacco dietro ai bolidi Padova e Südtirol, ai playoff si sta rivelando una vera mina vagante. Che ha colpito e affondato una delle favoritissime, la Reggiana. Già nella gara d’andata, la Reggiana era apparsa la pallida controfigura della corazzata che aveva perso il derby stellare coi canarini di Tesser. Ad appesantire la situazione l’infortunio del leader Cigarini (rottura del crociato) e l’espulsione ingenuamente collezionata da Radrezza, a gara finita, (commento irriguardoso verso l’arbitro Fiero). Lo 0-1 lasciava comunque spazio per il riscatto (bastava vincere conqualsiasi punteggio sul proprio campo, imbattuto, dopo 15 successi e 4 pareggi), ma il peggio doveva ancora venire, in un primo tempo da incubo...

«Il patatrac è successo nel primo tempo, per il quale chiediamo scusa a tutti – l’amaro commento di Diana dopo il 2-1 subito ieri sera –. Non siamo arrivati a questa partita nel modo giusto. Per noi è un fallimento, non cerco alibi e anch’io ho le mie colpe».

Le partite di oggi

Il Palermo ha riempito lo stadio per questa sera. Il 2-1 dell’andata a Chiavari legittima ambizioni, l’Entella, però, ha lanciato messaggi di voler centrare l’impresa. Esattamente come quella che dovrà compiere il Monopoli, a Catanzaro, che parte dallo stesso risultato degli uomini di Volpe. I pugliesi al primo turno hanno ribaltato il Cesena partendo dallo stesso punteggio. Il Catanzaro, però, oltre al vantaggio della vittoria all’andata, ha a disposizione due risultati su tre e può permettersi una sconfitta di misura.

tutte le notizie di