La scelta

Genoa, con 777 Partners il presidente sarà il medico Zangrillo

Genoa, con 777 Partners il presidente sarà il medico Zangrillo

Aspettando le decisioni su Sogliano, la nuova proprietà rossoblù vorrebbe inserire il noto primario nell'organigramma

Redazione PadovaSport.TV

Il nuovo Genoa targato 777 Partners (che secondo alcune fonti starebbe aspettando giugno per ingaggiare il ds Sean Sogliano) avrebbe scelto intanto il ruolo di presidente "ad honorem". Si tratta del medico personale di Alberto Zangrillo, 63 anni, primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Generale dell’ospedale San Raffaele di Milano, nonché prorettore e professore e di anestesiologia e rianimazione presso l’università Vita-Salute San Raffaele. Zangrillo come noto è anche il medico personale di Silvio Berlusconi.

Tifoso da sempre

Sarebbe lui, secondo quanto riportano numerose fonti, il professionista prescelto dalla proprietà statunitense del Grifone per ricoprire la carica di nuovo presidente del club rossoblù, il quarantaseiesimo nella storia del Genoa dal 1893 ad oggi già conosceva i vertici di 777 Partners, con cui ieri ha seguito la partita del Grifone contro il Sassuolo. C’è, ovviamente, la disponibilità del professor Zangrillo ad accettare l’incarico, ma nulla ancora si sa su una tempistica esatta che dipende ovviamente anche dal closing definitivo del passaggio delle quote dall’attuale presidente Enrico Preziosi alla nuova proprietà americana. La scelta del suo nome va comunque esattamente a inserirsi nella strategia di 777 Partners, che sin dal primo giorno ha fatto intendere di voler esaltare l’elemento della genoanità, intesa come esaltazione della storia e dei valori di un club ultracentenario. In questo senso, Zangrillo sembra l’uomo giusto al posto giusto.