Serie C

Il Catania è una bomba a orologeria sul girone C, ecco perché

Catania Benedetto Mancini (foto MeridioneNews)

Gli etnei potrebbero ancora essere estromessi dal campionato, causando un effetto domino sulla classifica

Redazione PadovaSport.TV

Il Catania torna a tremare, a poche giornate dal termine della stagione il club torna sull'orlo del baratro. Ieri sera infatti l’imprenditore Benedetto Mancini non s’è presentato all’appuntamento con i curatori nello studio del notaio Andrea Grasso. Si sperava in una svolta per arrivare alla firma del rogito, ma l’assenza del patron romano rischia di far precipitare ogni speranza soprattutto per i tifosi e per la squadra che deve completare la stagione regolare disputando le ultime quattro partite.

A questo punto, dal tenore dei precedenti comunicati diffusi dal Tribunale, l’esercizio provvisorio che permette ai tre curatori di gestire l’attività ordinaria del gruppo dei calciatori, è seriamente a rischio. A quattro giornate dalla fine della stagione, dunque, il Catania rischia di non giocare più contro il Latina domenica, neanche contro il Taranto e il Messina in casa, disertando poi il derby di Palermo. Sarebbe un dramma sportivo e sociale per la città. Ma anche una bomba per il campionato, come spiega oggi La Gazzetta dello Sport, che verrebbe falsato dai punti tolti alle formazioni che avevano conquistato vittorie o pareggi contro i rossazzurri. Tifosi e giocatori del Catania rimangono in attesa per capire come finirà questa maledetta stagione.

tutte le notizie di