La Gazzetta dello Sport: quanta nobiltà in serie C, quasi la metà delle squadre ha giocato nella massima serie

di Redazione PadovaSport.TV

Quasi la metà delle squadre al via della Serie C tra una settimana ha giocato in A (conta do quella a girone unico dal 1929-30 in poi) almeno per una stagione, per un totale di 290 campionati . Ben 24 squadre su 59, escludendo il caso particolare della Juventus U23.

Bari e Palermo alzano il livello del girone C

La presenza del Foggia (appena ammesso, sta ultimando le pratiche per l’iscrizione) assicurerà al girone C il primato in questa classifica, con un totale di 106 anni di militanza nel massimo campionato. Il giro- ne A (95) e il gironeB (89) inseguono a una distanza minore di quella che ci si potrebbe aspettare. Ma è la contemporanea presenza di Bari e Palermo – ultimo incrocio in B, nel 2018 – ad accendere i riflettori su un raggruppamento caldissimo. Inutile negarlo: per entrambe l’obiettivo è la promozione. Soprattutto per il Bari, che si è sciolto al caldo del 22 luglio nella finale playoff con la Reg- giana. Il nuovo corso – budget sempre super e tanti innesti dalla B (l’ultimo Candellone) – è stato affidato a un tecnico che della categoria conosce ogni piega. Gaetano Auteri in B ci è già andato due volte (con Nocerina e Benevento), ma arriva da annate sfortunate e ora si gioca il destino della fase matura della sua carriera. Il Palermo – che vanta la presenza in A più recente, nel 2016-17 – il top player l’ha messo in panchina, convincendo Ro- berto Boscaglia a tornare in C (e nella sua Sicilia) per plasmare una rosa ancora da completare (ma è arrivato Odjer).

Nel girone B invece, quanto a nobiltà, è testa a testa tra Triestina e Padova. Ma i fari sono puntati soprattutto sul Perugia… sfoglia le schede per continuare a leggere

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy