La rabbia del Südtirol: “L’errore più grande è dell’arbitro, c’era un rigore netto”

di Redazione PadovaSport.TV

Dopo il pareggio di ieri, sul fronte Südtirol monta la rabbia per un presunto rigore non assegnato. E per un successo svanito al fotofinish: «Abbiamo interpretato – ha commentato l’allenatore Vecchi – la gara nella maniera giusta, concedendo poco in termini d’occasioni e ripartendo con i tempi giusti. Purtroppo abbiamo commesso un’ingenuità nel finale ma credo che l’errore più grande lo ha commesso l’arbitro non ravvisando il un rigore prima del loro pari che, dal campo, è apparso a tutti nettissimo».

Queste le parole invece dell’ex biancoscudato Voltan, autore del momentaneo vantaggio del Südtirol: “Ho fatto tutta la trafila delle giovanili nel Padova, ma fare gol è sempre bello, col Padova ancora di più. Lo dedico a mio papà che non c’è più. Secondo me abbiamo dimostrato di non essere inferiori al Padova, peccato non essere riusciti a vincere e aver preso gol alla fine. Il rigore era netto, non è stato dato probabilmente per la dinamica, ma era netto”

Ancora più critico sull’operato dell’arbitro, il ds dei padroni di casa, Paolo Bravo: “Abbiamo fatto una grande prestazione contro una grande squadra. I tre punti per caparbietà e capacità sarebbero stati meritati. Ci hanno messo in difficoltà ma anche noi abbiamo messo in difficoltà loro. Puntualmente qualche diffidato viene ammonito e viene squalificato. Pretendiamo da chi arbitra la stessa attenzione che mettiamo anche noi. Nella vita si può sbagliare, ma sul rigore non comcesso a Fischnaller siamo stupiti e rammaricati: uno di quei casi in cui se lo dai non sbagli”

Südtirol-Padova, le pagelle dei biancoscudati

L’episodio incriminato

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy