La Virtus Verona non si ferma più: espugnato il Delle Palme con grande cinismo

La Virtus Verona non si ferma più: espugnato il Delle Palme con grande cinismo

di Redazione PadovaSport.TV
Virtus Verona

La Virtus Verona ha decisamente imparato la lezione, dopo la retrocessione sul campo dell’anno scorso: in serie C serve anche molto cinismo. E ieri al Riviera Delle Palme di San Benedetto è andato in scena uno splendido esempio di squadra terribilmente concreta:a farne le spese la Samb di Montero, che pure ha dominato per larghi tratti.Al 6′ gli uomini di Fresco passano in vantaggio: cross di Onescu respinto da Miceli, la palla arriva a Danieli, il cui destro piega le mani al povero Raccichini. Al 14′, però, la Samb pareggia grazie ad un capolavoro di Di Massimo. Raccolto il pennello sulla sinistra, l’abruzzese pensa di rientrare sul destro e pennellare; poi ci ripensa e finta i tiro per affondare verso il fondo e crossare in mezzo, dove Cernigoi non arriva e Volpicelli raccoglie: lo stop è buono e il tiro è meglio: 1 a 1. Il decisivo 1-2 arriva nel secondo tempo: pallone in area per Odegwu, Raccichini è indeciso in uscita e il bomber nigeriano lo brucia. La Samb, in dieci per l’espulsione di Di Pasquale giunta prima del raddoppio veronese, si fa vedere attorno al 40′ con Gelonese, che da buona posizione spara fuori. Subito dopo ci riprova Angiulli, che finisce lontano dallo specchio. Ancora Angiulli, a due minuti dal 90′, batte in porta con un sinistro secco sul quale la difesa ospite respinge a Giacomel battuto. E proprio Giacomel pasticcia un minuto più tardi, quando cede la palla a Miceli, che pure non riesce a superare il portiere ospite in uscita. La Samb prema in continuazione e lo rifà con Carillo, il cui colpo di testa finisce sul fondo. Termina tutto qua: la Samb perde immeritatamente e dovrà rialzarsi in fretta: mercoledì l’aspetta il Padova all’Euganeo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy