Legnago, ecco chi proverà a raggiungere la salvezza dopo l’esonero di Bagatti

di Redazione PadovaSport.TV

Il Legnago è di Giovanni Colella. Un’opzione di prolungamento automatico in caso di salvezza non c’è, ma è piuttosto sottintesa, come riferisce L’Arena. Voleva un allenatore di polso il Legnago, uno in grado di raccogliere tanto in poco tempo. Il club veronese proverà a non lasciare nulla di intentato per rialzarsi e spazzare in fretta una crisi che pare senza fine. Un punto, mercoledì col Carpi, dopo sei sconfitte di fila e prima del pesantissimo tonfo di domenica contro il Matelica. Macigno insostenibile sulla schiena di Massimo Bagatti, esonerato in serata dopo aver avvertito segnali chiari già sul pullman nel viaggio di ritorno da Macerata. Riflessiva e decisa al tempo stesso la dirigenza, a metà fra il rispetto che va pagato a chi come Bagatti ha dato al Legnago un indirizzo chiaro di gioco ed una grande prima parte di stagione ma al tempo stesso con la necessità di dover invertire un trend piuttosto chiaro. Col terzultimo posto a mettere ansia, ma col tempo necessario con la volontà ferma di provare a riprendere la marcia verso l’alto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy