pddintorni

L’esordio in serie A del figlio dell’ex biancoscudato Pinzi rischia di essere un giallo

L’esordio in serie A del figlio dell’ex biancoscudato Pinzi rischia di essere un giallo - immagine 1

L'esordio in A del figlio di Pinzi rischia di diventare un giallo

Tommaso Rocca

La sua prima gara in serie A rischiava di essere ricordata ma sicuramente non per le emozioni positive che l'esordio nella massima serie può regalare. Al 92' di Salernitana-Udinese di fatti Riccardo Pinzi, figlio dell'ex biancoscudato Giampiero (attuale vice di Cioffi), fa il suo esordio nella massima serie lasciando però alcuni dubbi che serpeggiano in tribuna stampa. La distinta cartacea consegnata all'arbitro e poi alla stampa difatti non riportava tra i giocatori a disposizione per i friulani il giovane figlio d'arte con la maglia 75. La gara, che poteva essere decisiva per le sorti della retrocessione dei campani (poi comunque ai danni del Cagliari, incapace di battere il Venezia), è subito finita sotto la lente d'ingrandimento degli addetti ai lavori con la possibilità che si configurasse un'eventuale sconfitta a tavolino. Nel post partita però sono arrivate le spiegazioni della società bianconera: all'ultimo minuto Pinzi è stato inserito in panchina al posto di Pablo Marì nella distinta online presentata poi alla Lega, cosa che si può fare. A quel punto non era possibile ristampare la distinta cartacea e probabilmente nessuno della società friulana, vista la serenità dell'ultima di campionato, si è preso la briga di segnalare il cambio dell'ultimo minuti in tribuna stampa, rischiando di rendere l'esordio in serie A di Pinzi memorabile ma sicuramente non per i motivi attesi.

tutte le notizie di