Motori, pagamento bollo auto: per adesso il Veneto lo pretende, altre Regioni lo hanno rimandato

Motori, pagamento bollo auto: per adesso il Veneto lo pretende, altre Regioni lo hanno rimandato

di Redazione PadovaSport.TV

Tra i vari sgravi fiscali del mese di marzo 2020, visto il periodo nero per l’economia italiana, il “bollo auto” non ha subito variazioni in tutte le Regioni. A rigor di logica, sarebbe la prima tassa da abolire (o rimandare) visto che anche le strade sono utilizzate molto meno. Ogni Regione sta decidendo in merito, il Veneto ha scelto di mantenere il bollo auto.

La chiave di volta sta nel fatto che il bollo auto è una tassa il cui gettito va nelle casse delle regioni italiane, che si occupano della sua riscossione. Si tratta di una tassa redditizia, che genera un flusso di 6,6 miliardi all’anno e incide per l’13,4% sul totale delle imposte e tributi propri delle regioni.

A oggi solamente Piemonte, Emilia Romagna e Lombardia hanno adottato provvedimenti autonomi in tal senso: in Piemonte il pagamento è sospeso fino a giugno; l’Emilia Romagna ha stabilito che la tassa di marzo e aprile potrà essere pagata entro il 30 giugno senza aggravio di costi; la Lombardia ha sospeso (delibera di Giunta del 24 marzo) il pagamento di tutti i tributi regionali fino al 31 maggio. Quindi il bollo auto potrà essere pagato entro il 30 giugno senza sanzioni né interessi.

Leggi anche> Alla fine è arrivata la clamorosa decisione, le Olimpiadi saltano! Non succedeva dai tempi delle guerre mondiali

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy