Padova, Hallfredsson dovrebbe tornare per finire la stagione. Ma per l’Assoagenti chi ha la scadenza al 30 giugno può rifiutarsi di giocare

Padova, Hallfredsson dovrebbe tornare per finire la stagione. Ma per l’Assoagenti chi ha la scadenza al 30 giugno può rifiutarsi di giocare

di Redazione PadovaSport.TV

Il Padova aspetta Hallfredsson a braccia aperte, ma lo slancio d’affetto è ricambiato alla pari dall’islandese? Il centrocampista, tornato in patria quando è iniziato il lockdown, si è allenato e ha giocato con il club del FH Hafnarfjörður. Con il dubbio che potesse alla fine rimanere lì, nell’isola del ghiaccio e del fuoco. Dubbi spazzati via il 14 maggio da un comunicato del club che lo ha momentaneamente adottato: “Siamo felici di confermare che in questo periodo difficile Hallfredsson si sta allenando duramente per farsi trovare il più in forma possibile quando tornerà al Calcio Padova. L’FH è il club dove ha iniziato la carriera prima di diventare un giocatore professionista. Nessuno sa cosa succederà in futuro quando deciderà di ritirarsi dal calcio professionistico. Ma possiamo confermare che all’FH, sia come una squadra di calcio sia rispetto ai suoi tifosi, piacerebbe moltissimo vederlo giocare nuovamente qui una volta conclusa la carriera professionstica e dopo tanti anni all’estero. Tuttavia, ora sta giocando per il Calcio Padova e non ci sono state discussioni circa una sua ipotetica firma con noi!“. Hallfredsson, che ha il contratto con il Padova fino al 30 giugno, dovrebbe alla fine riunirsi al club biancoscudato (si sta organizzando con i voli), che lo aspetta in questi giorni (sono iniziate oggi le visite per i test sierologici e i tamponi).

Intanto Beppe Galli, presidente dell’Assoagenti, ospite oggi di Radio Punto Nuovo, ha affrontato il tema relativo ai giocatori in scadenza al 30 giugno 2020. Infatti, con la stagione che proseguirà anche nei mesi successivi, molti giocatori potrebbero decidere di non scendere in campo. “In questo momento un qualsiasi giocatore in scadenza al 30 giugno può dire arrivederci – ha detto Galli – La Federazione dovrebbe intervenire sul prolungamento dei contratti, ma finora solo parole. Copertura assicurativa? Ogni giocatore ha una sua polizza personale, quindi si gestisce con il proprio assicuratore. Ogni agente parlerà col proprio assicuratore per prolungare o fare una polizza aggiuntiva”. Un passaggio, poi, su quei calciatori già acquistati da un’altra squadra: “I nuovi acquisti possono aggregarsi, ma non possono scendere in campo. Almeno non fino al termine del campionato 2019/20. L’intervento della Federazione è fondamentale. La proroga dei contratti? Noi agenti abbiamo fatto diverse richieste e stiamo aspettando un incontro con la Federazione. Fino ad oggi ancora nessuna risposta. In tal senso gli agenti non sono mai stati interpellati. Il giocatore è tutelato dall’agente, non da altri personaggi, quindi la Federazione dovrebbe fare un po’ di attenzione in tal senso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy