Padova, l’ex presidente Cestaro si gode l’ennesima Coppa con il Famila Schio: “Una media di un trofeo all’anno”

di Redazione PadovaSport.TV

Altro trofeo in bacheca nel basket femminile per l’ex presidente del Calcio Padova, Marcello Cestaro. Il Cavaliere ha attribuito pienamente il merito della conquista della dodicesima Coppa Italia della storia del club alla squadra e a coach Pierre Vincent. «Abbiamo cambiato alcune giocatrici e ci sono state altre difficoltà e c’era bisogno di sfogarsi – ha detto Cestaro, intervistato da Il Giornale di Vicenza – Per questo le ragazze e l’allenatore hanno vinto alla grande, senza mai mollare in tutta la partita». Alla Segafredo Arena di Bologna, l’atmosfera non è stata però quella che chiunque si augurerebbe di vivere in un evento sportivo: «In un palazzo da 10 mila posti si notava ancora di più l’assenza del pubblico – ha sottolineato Cestaro – e non ci si può mai abituare a giocare senza i tifosi».

36 trofei in 36 anni

Marcello Cestaro ha più volte rimarcato quanto ci tenga a riavere il più presto possibile un PalaRomare gremito, soprattutto pensando ai playoff di campionato, ormai prossimi all’orizzonte, e alla conseguente corsa allo scudetto, ricordando anche che questa Coppa Italia corrisponde al 36° trofeo nei 36 anni della sua lunga gestione. «Una media di un trofeo all’anno – ha affermato col sorriso – ma vincere è sempre un grande avvenimento, anche se con il pubblico è diverso. Teniamo molto allo scudetto e, se lo vinceremo, speriamo di poter fare anche la festa in piazza». E si rivolge direttamente ai tifosi: «Noi siamo qua e vi pensiamo». Nel giugno 2013 Cestaro aveva lasciato il Calcio Padova non senza polemiche, l’anno successivo arrivò il crac finanziario che non portò però al fallimento vero e proprio: “Non si dica che una mia società sia fallita” disse il Cavaliere, che alla fine pagò tutti i creditori.

Cestaro festeggia la Coppa Italia con il Famila Schio
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy