Palermo, niente fideiussione: salta la serie B. Venezia verso la riammissione

Palermo, niente fideiussione: salta la serie B. Venezia verso la riammissione

di Redazione PadovaSport.TV
palermo

La Figc si è impegnata e ha scritto per tempo le nuove regole, ma anche stavolta le iscrizioni ai campionati potrebbero avere una coda in tribunale. Perché al termine della mezzanotte di ieri la domanda del Palermo è un giallo. E la Polizia stazionava fuori dallo stadio Barbera, dove i tifosi della squadra siciliana si sono radunati in tarda serata. Il Venezia, prima squadra in lista per la sostituzione, è pronto a dare battaglia legale. La Lega B a Milano ha atteso invano fino a mezzanotte l’arrivo in aereo da Roma della fideiussione, al culmine di una giornata convulsa perché andava chiarito il problema dei pagamenti. Il Palermo, dopo la schiarita societaria di venerdì, doveva passare all’atto pratico dei bonifici per gli stipendi e i debiti, compresi quelli certificati sabato con la pec dalla Lega B (1,8 milioni o 328mila euro? Ci sono diverse interpretazioni). La società sostiene di aver sistemato tutto, ma il nodo del conto corrente pignorato con un attivo di 1,7 milioni ha aperto il dibattito: soldi utilizzabili per i pagamenti o riservati ai creditori? Per questo il Venezia s’è attivato, inviando pec a Figc, Lega B e Procura federale (e non è esclusa una denuncia alla Procura della Repubblica). Saranno determinanti i pareri di Deloitte e Covisoc (3-4 luglio), poi la parola finale la darà il Consiglio federale del 12. Chievo e Trapani, gli altri due club di B in una situazione critica, hanno presentato le documentazioni. Ieri a Milano sono arrivate altre società, che rischiando un po’, hanno voluto aspettare l’ultimo giorno. Le domande però ci sono: per tutte si attendono i responsi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy