Restyling Euganeo, via libera del Coni: nel progetto saranno stanziati in tutto quasi sei milioni

Restyling Euganeo, via libera del Coni: nel progetto saranno stanziati in tutto quasi sei milioni

di Redazione PadovaSport.TV

Ieri il Coni ha espresso parere favorevole al progetto del restyling dello stadio Euganeo elaborato dai tecnici comunali Stefano Benvegnù e Claudio Rossi e dall’architetto esterno Giulio Muratori. E così Palazzo Moroni, già entro la fine di quest’anno, si appresta a incassare non solo il finanziamento di tre milioni di euro del Coni stesso, ma anche quello di due milioni di euro del Credito Sportivo. In totale, quindi, cinque milioni di euro che, sommati agli 800 mila euro già stanziati dalla Fondazione Cariparo, copriranno interamente le spese necessarie per ultimare il primo stralcio. Un intervento che, come forse si ricorderà, prevede innanzitutto la realizzazione della nuova Curva Sud ad appena sei metri dal campo, con circa 3.300 posti a sedere tutti coperti dalla prima alla ventiseiesima fila, e poi, alle spalle di questa nuova tribuna, la creazione di due palazzetti, uno per il basket e l’altro invece per il pattinaggio su pista e per il calcio a cinque. «Ma è chiaro che il calcio avrà sempre la priorità. Tanto che il Coni – spiega Bonavina, interpellato dal Corriere Veneto – ha stabilito che, nei giorni delle partite del Padova, lo stadio non potrà ospitare nessun’altra attività sportiva. Si tratta di un progetto molto ambizioso, frutto della collaborazione di tante persone, in primis del presidente della società biancoscudata Daniele Boscolo Meneguolo e delle varie anime del tifo organizzato. È stata una vera e propria lotta contro il tempo per non perdere i contributi che ci erano stati promessi. Ma in meno di cinque mesi – evidenzia l’assessore – siamo riusciti a fare tutto».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy