Serie C, le capolista spingono per ripartire. De Rose (Reggina): “Non capisco chi è contrario”

di Redazione PadovaSport.TV

Francesco De Rose, capitano della Reggina, intervenuto ai microfoni di Buongiorno Reggina, come riportato da ilcalciocalabrese.it, ha dichiarato: “Mi sento con gli altri giocatori e con l’AIC, ma non capisco perché tanti presidenti spingano per non riprendere neanche gli allenamenti. Se pensano che così facendo possono non pagare non è un atteggiamento corretto. Mi piacerebbe vincere il campionato sul campo, ma nessuno prende posizioni, evidentemente a molti va bene così. A Gallo si possono solo fare complimenti, spero che i suoi colleghi prendano esempio da lui. Se si stipula un contratto va portato a termine, molti invece vogliono approfittare dell’emergenza per non pagare i propri calciatori. Alcuni giocatori di altre squadre mi hanno detto che alcuni presidenti stanno utilizzando questa situazione per non pagargli le ultime mensilità. Manca il campo, il gruppo, che praticamente è una famiglia, la partita, la curva, che è uno spettacolo. La Reggina non ha fatto dichiarazioni su un’eventuale promozione, è segno di serietà. Sono gli altri a parlare di noi, in molti vogliono la nostra promozione anche in caso di mancata ripresa. C’era qualcuno che voleva la nostra morte sportiva, noi siamo immortali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy