Triestina, Milanese: “Con il Padova sia all’andata che al ritorno il nostro portiere è stato inoperoso”

di Redazione PadovaSport.TV

La Triestina, dopo aver battuto il Padova (non senza polemiche, ieri è arrivata anche una nota ufficiale della società) si appresta adesso ad affrontare anche Perugia e Südtirol, le altre due squadre ancora in corsa, con i biancoscudati, per il primo posto. L’ad degli alabardati, Mauro Milanese, è stato intervistato ieri sera da ex dall’emittente perugina Umbria Tv. L’occasione per tornare anche sulla partita contestata contro il Padova: “Mentre con il Perugia all’andata vincemmo ma era partita da pareggio – ha detto -, contro il Padova a dire la verità sia all’andata che al ritorno il nostro portiere è stato quasi inoperoso. All’andata ci avevano assegnato un rigore che ci hanno tolto con la palla sul dischetto, un minuto e mezzo dopo la concessione.  Il risultato di quest’ultima partita secondo me è giusto, almeno stando alle occasioni e alla prestazione, migliore della loro”

Obiettivo quarto posto

E ancora: “Il Perugia è stato bravo a vincere a Verona su un campo dove la squadra di casa non perde quasi mai. Noi siamo ridotti a livello numerico, abbiamo la partita di San Benedetto mercoledì, undici ne troveremo. Pillon contro il Padova aveva cinque ragazzi della Primavera in panchina ma non bisogna mai piangere, le rose si fanno apposta perchè poi tutti possano dimostrare il proprio valore, sono più scuse che altro. L’obiettivo della Triestina? A inizio pensavamo di essere lassù a giocarcela con Perugia e Padova, crediamo che la nostra sia tra le rose più complete ma abbiamo avuto tante vicissitudini con 27 giocatori infortunati. Ora cercheremo di guadagnare posizioni finché potremo in chiave playoff, proveremo ad arrivare quarti anche se non abbiamo partite facili e, in questa situazione, da dirigente dico che sarebbe un miracolo…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy