Un club di serie D propone a Luciano Moggi il ruolo di direttore sportivo occulto. E in panchina c’è il figlio di Zeman

Un club di serie D propone a Luciano Moggi il ruolo di direttore sportivo occulto. E in panchina c’è il figlio di Zeman

di Redazione PadovaSport.TV

Un’autentica suggestione, o forse un abbaglio estivo. Zeman jr e Luciano Moggi a stretto contatto. Potrebbe accadere in questo piccolo centro della Basilicata dove il nome di Big Luciano viene accostato a quello del neopromosso Lavello che in serie D, si presenta con ambizioni testimoniate da una campagna acquisti degna di un club di serie superiore.

Luciano Moggi ed il calcio italiano: un matrimonio che potrebbe rinnovarsi. In queste ore si parla insistentemente della corte che Vincenzo Caputo, presidente del Lavello, starebbe facendo a Luciano Moggi che vorrebbe come consulente “occulto” della sua squadra neopromossa in Serie D. Ufficialmente infatti “Big Luciano” non può ricoprire alcun ruolo in nessun club italiano per la nota vicenda di Calciopoli (radiazione in qualsiasi rango e categoria della Federazione Italiana Giuoco Calcio). Sarebbe alquanto clamoroso, poi, se Moggi dovesse lavorare fianco a fianco a Karel Zeman, allenatore scelto per guidare il Lavello nel prossimo campionato di Serie D.

Balotelli bussa alla porta del Benevento, c’è da convincere Inzaghi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy