Verso Virtus Verona-Padova: la squadra di Fresco è già in ottima forma, eliminato dalla Coppa l’Arzignano. Ecco come gioca

Verso Virtus Verona-Padova: la squadra di Fresco è già in ottima forma, eliminato dalla Coppa l’Arzignano. Ecco come gioca

di Redazione PadovaSport.TV
Verso Virtus Verona-Padova

La Virtus Verona (avversaria in campionato del Padova di domenica prossima) centra la seconda vittoria nella seconda partita ufficiale della stagione, battendo (dopo il Modena di Zironelli) anche l’Arzignano. La squadra di Gigi Fresco passa dunque il triangolare e si qualifica alla fase successiva della Coppa Italia di C. Fraseggio ordinato, buon ritmo, il solito 4-3-1-2 con Manarin rifinitore dietro a Odogwu e Magrassi (con Lupoli subentrato al 41′ del primo tempo per l’infortunio dell’ariete rossoblu). Colombo, tecnico dei vicentini, cerca di scardinare il gioco dei padroni di casa con pressione alta ed esterni ad allargare la difesa virtussina. L’Arzignano ci impiega venti minuti a prendere le misure al duo d’attacco Magrassi e Odogwu. Uno spizza la palla, l’altro attacca la profondità. Meno rapidità magari ma fisicità all’ennesima potenza. La squadra di Colombo non ripete la buona prova con i canarini e paga un approccio un po’ timido al match. Sul piccolo campo di Borgo Venezia, quartiere veronese, il pressing avversario evidenzia le carenze in fase di costruzione della matricola che, diciamolo subito, paga anche il minor numero di giorni di riposo e una rosa ancora troppo corta.

La Virtus Verona è scesa in campo con: Sibi; Lavagnoli, Sirignano (24’st Rossi), Curto, Manfrin (33’st Gasperi); Casarotto, Pellacani (33’st Pinton), Onescu; Manarin (24’st Danieli); Magrassi (41’pt Lupoli), Odogwu. Magrassi, per l’infortunio alla caviglia, potrebbe non essere disponibile contro il Padova.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy