Vicenza, l’ex capitano Bizzotto silurato da Di Carlo: “Avrei preferito un rapporto più vero”

di Redazione PadovaSport.TV

È stato uno dei fedelissimi di Renzo Rosso, prima una bandiera del Bassano, poi capitano del Vicenza. Nicola Bizzotto a 30 anni ha deciso di affrontare una nuova sfida, rimettendosi in gioco a Monopoli in Lega Pro dopo aver capito che in biancorosso era finito un ciclo. Al Giornale di Vicenza ha lasciato spazio prima ai suoi ricordi poi a una stilettata:

“Era il maggio del 2018 e dovevamo giocare i playoff con la Reggiana. Il presidente ci comunicò che in futuro saremmo stati biancorossi e fu una scarica di adrenalina per tutti. Mi ricordo che andai a vedere anche lo spareggio contro il Santarcangelo. Ma sono anche felice che il progetto Bassano continui con degli imprenditori che hanno continuato l’attività. Conservo nel cuore tre immagini: il primo allenamento al Menti con i tifosi della curva stracolma a darci il benvenuto. Fu il momento in cui ci rendemmo conto davvero di quanto fosse importante la piazza del Vicenza. Poi la vittoria del campionato di Lega Pro, ricordo il brindisi in sede dopo la notizia ufficiale. E infine l’esordio in serie B durante la gara contro il Pescara, ho raggiunto un obiettivo a cui tenevo tanto”. Ma non manca la polemica: “Con Di Carlo di sicuro avrei preferito un rapporto più trasparente e vero da parte sua”.

Leggi anche > Lo sberleffo di Renzo Rosso al Bassano

Bizzotto ai tempi del Bassano

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy