pddintorni

Zeman, un altro grande successo comunque vada: secondo attacco e tridente in doppia cifra

Il boemo non si smentisce, ha portato i rossoneri ai playoff facendo divertire il pubblico e valorizzando giocatori sconosciuti

Redazione PadovaSport.TV

Basta leggere i numeri per capire che è passato sul girone C il tornado Zeman: il suo Foggia ha fatto 62 gol in 36 partite, secondo attacco del campionato dietro al Palermo che ne ha fatti due in più, si gioca stasera il secondo turno dei playoff contro l'Avellino, grazie al solito schieramento iper offensivo ha mandato in doppia cifra ognuno dei componenti del tridente: Ferrante (15 gol), Curcio (13), Merola (11), che sarà il pericolo numero 1 per l’Avellino che ha chiuso la stagione regolare con la migliore difesa del campionato assieme a Bari e Catanzaro.

Un'istituzione a Foggia

Comunque vada Zeman a Foggia resta un’istituzione, tanto è vero che in città gli hanno dedicato pure un murale, in segno di gratitudine eterna. Fosse per loro - o almeno, per la stragrande maggioranza -, dovrebbe rimanere a Foggia a vita, lo sentono come parte integrante di una città complicata, commissariata per infiltrazioni mafiose da quasi un anno. Zeman rappresenta la speranza, una porta aperta sul futuro, anche se il suo domani non è per niente certo. Il boemo a gennaio ha rinnovato il contratto fino al 2023 (in estate aveva firmato come sempre per un anno) ma al termine della stagione, come scrive oggi La Gazzetta dello Sport, si rivedrà con la società per decidere il da farsi. Ma anche in quest'annata ha valorizzato giocatori, fatto divertire e proposto il suo calcio spettacolare. A quasi 75 anni Zeman rimane una certezza, peccato poterlo godere solo nella terza serie del calcio.

Stasera in campo

Non solo Avellino-Foggia, stasera si giocano tutte le partite del secondo turno in contemporanea alle 20.30. Rispetto al primo turno, che ha visto eliminare le prime 9 squadre, entrano in gioco la quinta del girone A e le quarte dei gironi B e C. In caso di parità al 90’ si qualifica la squadra che gioca in casa, in quanto meglio classificata (che come incrocio affronta la peggiore). Nel girone A entra la Triestina, che è in casa come la Pro Vercelli. Nel B debutta l’Entella, in casa come il Pescara. Nel C infine ecco l’Avellino, nel big match con il Foggia (diretta Rai Sport), in casa come il Monopoli.

 

tutte le notizie di