Baraldi parla a Bresseo: “Ieri mi veniva da piangere. Colomba resta, ci vuole coerenza”

di Redazione PadovaSport.TV

Nessun dirigente si è presentato ieri al termine della partita. Le prime parole dalla società arrivano tramite Luca Baraldi, questa mattina, a Bresseo (la squadra ha ripreso subito, in vista della gara infrasettimanale di martedì a Bari). “Vorrei innanzitutto scusarmi con tutti i tifosi per la prestzaione di ieri, non si può davvero perdere così. L’unica piccola consolazione è che torneremo subito in campo, per dimostrare che il Padova non è quello di ieri. Stiamo spendendo molto dal punto di vista mentale, ieri avevamo fuori due giocatori importanti come Iori e Renzetti, ma non voglio cercare alibi. Ieri mi veniva da piangere, una prestazione del genere non è ammissibile. Oggi ho parlato con la squadra. Il presidente? Era amareggiato come logico che fosse, ma anche lui alla fine ha capito che non ha senso cambiare, ci vuole coerenza. Si va avanti con Colomba”. Sulle notizie apparse di recente sulla stampa: “A volte mi sembra di leggere Topolino, non mi era mai capitato di sentire certe cose…”. Sugli infortuni: “Con il nuovo mister abbiamo avuto solo due infortuni muscolari, Iori e Bonazzoli. Ze’ Eduardo ha preso una ginocchiata al flessore, che è stata la causa di una situazione di un certo tipo a livello muscolare, Vantaggiato due volte pure, Piccinni ha preso una botta a Empoli e anche lì il problema muscolare è scaturito dopo. Renzetti si è procurato una frattura, Piccioni e Galli erano già infortunati prima. Per quanto riguarda i recuperi, Galli è disponibile per Bari, Vantaggiato e Ze’ Eduardo da mercoledì ci saranno, spero anche Iori. Ne approfitto per ringraziare lo staff medico per quello che sta facendo miracoli, rimettendo in piedi giocatori molto prima rispetto al previsto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy