Colomba valuta il tridente con Babacar dal primo minuto. Dellafiore al posto di Rispoli

di Redazione PadovaSport.TV

A Milano il mercato saluta e ringrazia: ora si pensa solo a giocare. Il Padova scopre le carte, e presenta i venticinque che in quattro mesi si giocheranno l’accesso ai playoff. Anania e Piccioni restano in biancoscudato, ma con quale spirito? Il primo è stato sul piede di partenza fino alle ultime ore di ieri, il secondo ha ricevuto da Colomba la conferma diretta che di qui in avanti troverà poco spazio. Silvestri, non solo a Grosseto, quindi difenderà i pali del Padova. In difesa l’uscita di Franco apre scenari nuovi sull’out sinistro, dove Piccinni rimarrà l’unico di ruolo se Colomba insisterà con lo schierare Renzetti a centrocampo. Domani a Grosseto non ci sarà Rispoli, che non è nemmeno partito con i compagni, spazio quindi a Dellafiore con Legati e Trevisan a tenere le chiavi della retroguardia. In mediana esce Nwankwo, ed entrano Iori e De Feudis: a giocarsi i tre posti da titolare sono quindi potenzialmente in otto – addirittura nove, Renzetti compreso. In Maremma la scelta non riguarderà solo gli uomini, ma l’intera impostazione tattica: conferma del trequartista (Jelenic) dietro a Farias e Cutolo, oppure passaggio al tridente puro con una prima punta di riferimento, nella fattispecie Babacar? Colomba nasconde le carte, blindando non solo la rifinitura di oggi che si svolgerà in Toscana, ma anche l’ultima seduta padovana effettuata ieri mattina a porte chiuse.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy