Cittadella, Branca raggiunge le cento presenze in granata: “Sembra ieri quando sono arrivato”

di Redazione PadovaSport.TV
branca

Cento presenze in granata, domenica a Empoli, per Simone Branca. Il centrocampista del Cittadella, uno degli uomini cardine dell’organico di Venturato si gode il momento e guarda avanti con fiducia dopo il pari del Castellani. E sfoglia l’album dei ricordi: «Un traguardo – sottolinea Branca, come riporta il Corriere Veneto – che mi rende orgoglioso e felice. Sembra ieri che sono arrivato a Cittadella. Fra le partite migliori ricordo con affetto la finale del Bentegodi col Verona per andare in Serie A, anche se siamo stati sconfitti, poi il mio primo gol col Perugia in casa e l’ultima rete segnata alla Reggina con un’esultanza liberatoria visto che non ne facevo una da tanto tempo. Ci aggiungo anche il 3-0 a Benevento, un risultato storico in un momento chiave per la squadra. Fu emozionante». Poi c’è l’ordinaria amministrazione, il Covid e le ansie che accompagnano questa stagione così difficile: «La situazione Covid è veramente pesante – ammette Branca – la realtà sta diventando invivibile man mano che passano i mesi. Giocare senza tifosi è brutto, è difficile trovare gli stimoli in una situazione del genere. Quando ti capita di vedere partite del passato e appare il pubblico, ti viene un grande tuffo al cuore».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy