Cittadella, è una notte magica: onda granata al Bentegodi, come nel 2000

Cittadella, è una notte magica: onda granata al Bentegodi, come nel 2000

Nello stadio veronese, i granata festeggiarono la prima promozione in B

di Redazione PadovaSport.TV

Il Cittadella si difenderà bene anche sugli spalti questa sera, a contrapporsi al muro gialloblù (tutti i settori sono esauriti) al Bentegodi ci saranno 2768 tifosi granata. Diciotto pullman, auto al seguito e tifosi mossi con tutti i mezzi possibili. Non solo, ma in piazza Pierobon è stato allestito un maxischermo per i simpatizzanti che non andranno al Bentegodi e che seguiranno il match da Cittadella. Considerato il numero di abitanti della città murata, 1/7 della popolazione sarà domani a Verona. Dal piazzale di Villa Rina partiranno quattro pullman: i due del Centro Coordinamento. Mentre viene in mente l’esodo cittadellese a Verona del 12 giugno 2000 (con la conquista della prima serie B), a Verona c’è chi ricorda invece il 10 giugno 1984, mentre Francesco Moser trionfava nella cronometro che suggellava il Giro, completando una clamorosa rimonta su Laurent Fignon, il Verona si preparava a giocare, alla sera, la gara di ritorno dei quarti di Coppa Italia, con l’1-0 che valse, per l’applicazione della regola dei gol in trasferta, l’accesso alla semifinale. I corsi e ricorsi storici aiutano, in casi come questi. Di certo, il clima sarà rovente, anche per una temperatura che si farà molto più estiva e che già iniziato a farsi sentire. Fischio d’inizio ore 21.15 per una notte magica che, comunque vada, rimarrà nella storia del Cittadella Calcio.

Lo spettacolo all’andata

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy